Dataset delle Farfalle d'Italia

http://dati.emilia-romagna.it/id/ibc/website/farfalle entità di tipo: WebSite

Il dataset è estratto dalla pubblicazione dell'Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna Farfalle d'Italia a cura di Roberto Villa, Marco Pellecchia, Giovanni Battista Pesce, Bologna, Compositori, 2009 (http://online.ibc.regione.emilia-romagna.it/h3/h3.exe/apubblicazioni/t?ISBN=9788877946584). L'indubbia ricchezza della nostra fauna rende l'Italia il paese con la biodiversità più elevata dell'intero continente europeo: basti considerare che in Gran Bretagna sono residenti solo 54 specie di farfalle, mentre le specie presenti in Turchia, il Paese più ricco di farfalle diurne nell'intera area euro-mediterranea, sono 357. Dedicato a chi opera professionalmente in campo ambientale, ma anche ai tanti appassionati entomologi dilettanti, il nuovo volume della collana IBC "Immagini e documenti" descrive le 283 specie di farfalle diurne presenti in Italia. Curato da Roberto Villa, Marco Pellecchia e Giovanni Battista Pesce, il catalogo offre una descrizione accurata di ogni specie, accompagnata da splendide foto a colori che ne documentano tutte le fasi di vita: dalla deposizione delle uova, alla schiusa delle larve, fino alla trasformazione da pupa a farfalla adulta. Il libro fornisce al lettore anche un inedito sistema di raffronti basato su 13 compatte tavole sinottiche in cui sono mostrate le principali differenze fra le specie affini, non solo per quanto riguarda gli adulti dei due sessi, ma anche fra i rispettivi stadi preimaginali. Ad ogni specie trattata, infine, è collegata una scheda descrittiva che contiene informazioni di maggiore dettaglio, volte a consentire l'identificazione nei casi che rimanessero dubbi. Roberto Villa, di professione geologo, è l'autore della quasi totalità delle immagini che arricchiscono questo volume, frutto di una intera vita di ricerche sui lepidotteri, con un'attenzione particolare alla conoscenza dei loro stadi larvali, molti dei quali vengono qui figurati per la prima volta. A lui si devono le schede scientifiche che riportano, per ciascuna specie, la descrizione, la corologia, la fenologia e le preferenze alimentari delle larve. Ha curato, inoltre, le schede che riportano i confronti tra specie simili. Marco Pellecchia, biologo, ha curato i testi relativi alle ‘Informazioni generali'. Ha inoltre collaborato alla revisione dei testi nelle schede scientifiche delle singole specie. Giovanni Battista Pesce, ricercatore dell'IBC, è ideatore e realizzatore del lavoro e ha curato le tavole sinottiche.

resources

facets

SPARQL QUERY

SELECT DISTINCT ?s {?s a <http://purl.org/biodiversity/taxon/Animal>;<http://www.w3.org/2000/01/rdf-schema#label> ?label. {?s <http://purl.org/dc/terms/subject> ?sub. ?sub <http://rs.tdwg.org/dwc/terms/family> "Libytheidae"} } order by asc(?label) LIMIT 10
SELECT (COUNT(DISTINCT ?s) AS ?o) {?s a <http://purl.org/biodiversity/taxon/Animal> . {?s <http://purl.org/dc/terms/subject> ?sub. ?sub <http://rs.tdwg.org/dwc/terms/family> "Libytheidae"} }
SELECT ?s (COUNT(DISTINCT ?p) AS ?o) { {?p a <http://purl.org/biodiversity/taxon/Animal>;<http://purl.org/dc/terms/subject> ?sub. ?sub <http://rs.tdwg.org/dwc/terms/family> ?s} {?sub <http://rs.tdwg.org/dwc/terms/family> "Libytheidae"} } group by ?s order by ?s
SELECT ?s (COUNT(DISTINCT ?p) AS ?o) { {?p a <http://purl.org/biodiversity/taxon/Animal>;<http://purl.org/dc/terms/subject> ?sub. ?sub <http://rs.tdwg.org/dwc/terms/genus> ?s} {?sub <http://rs.tdwg.org/dwc/terms/family> "Libytheidae"} } group by ?s order by ?s

DATA

Licensed under Creative Commons Attribution 3.0 International (CC BY 3.0)