Museo della Stampa del quotidiano "Libertà" - Piacenza

http://dati.emilia-romagna.it/id/ibc/IT-ER-PC037 an entity of type: Museum

Ospitato nelle sale della vecchia tipografia del quotidiano “Libertà”, il Museo della stampa è intitolato a Marcello Prati, che insieme al fratello Ernesto si occupò della ricostruzione del giornale dopo la seconda guerra mondiale. L'apertura del museo nel 2003 è stata voluta da Donatella Ronconi e Enrica Prati, Direttore e Amministratore delegato dell'Editoriale Libertà Spa, con l'obiettivo di far rivivere la vecchia tipografia. Ai numerosi studenti in visita vengono mostrati i procedimenti e le macchine con cui si producevano i quotidiani prima del passaggio all'automazione computerizzata. Le vecchie Linotype (prime macchine per la composizione tipografica meccanica) sono state restaurate e rimesse in funzione. Per far rivivere le emozioni del passato, sono esposti anche i caratteri di stampa di piombo e di legno, i vecchi attrezzi da lavoro dei tipografi, cliché di zinco, rame e gomma, due macchine da stampa Duplex e due macchine da stampa in piano. Macchine e materiali che nel 1986 hanno lasciato il posto al computer, ma che oggi rivivono per mostrare alle nuove generazioni il mestiere del tipografo nel secolo scorso. Oltre all'attività didattica, il museo promuove mostre, concerti e presentazioni di libri.
Housed in the old printing works of the “Liberta” newspaper, the Printing Museum bears the name of Marcello Prati, who, together with his brother Ernesto, worked at rebuilding the newspaper after World War II. The museum was opened in 2003, thanks to the efforts of Donatella Ronconi and Enrica Prati, Director and Managing Director of the publishers Editoriale Libertà Spa, with the aim of giving new life to the old printing works. The many students who visit the museum are shown the processes and machines employed for making newspapers before passing to computerised automation. The old Linotype machines (the first machines for mechanical typesetting) have been restored and put back into operation. To relive the emotions of the past, the exhibition includes lead and wooden typeface, old print setters’ tools, zinc, copper and rubber clichés, two Duplex printing machines and two flatbed printing machines. Machines and materials that were replaced by computers in 1986, but that have been given new life to show young generations how printers worked in the last century. As well as carrying out educational activity, the museum houses exhibitions, concerts and book presentations.
Museo della Stampa del quotidiano "Libertà" - Piacenza 
Museo della Stampa del quotidiano "Libertà" 
9,70278353511675 
45,05204907039580 
Specializzato 
IT-ER-PC037 
2003 

data from the linked data cloud

DATA

Licensed under Creative Commons Attribution 3.0 International (CC BY 3.0)