Casa Moretti - Cesenatico

http://dati.emilia-romagna.it/id/ibc/IT-ER-FC008 entità di tipo: Museum

Il museo istituito nella casa abitata dal celebre scrittore Marino Moretti, conserva ricordi, documenti, dipinti, manoscritti e lettere che offrono a chi ne sia interessato una più profonda conoscenza della figura del poeta e dello scrittore. La casa, inoltre, è oggi un rinomato Centro di studi e di ricerca sulla letteratura del Novecento, che promuove attività culturali e di ricerca, oltre che di conservazione, tutela e valorizzazione del proprio patrimonio. La casa abitata dallo scrittore, affacciata sul portocanale, è stata acquisita dal Comune di Cesenatico nel 1980, per volontà testamentaria della sorella Ines. La casa conserva pressoché intatta la sua struttura, oltre all'arredo (che comprende mobili antichi, dipinti e stampe di varie epoche) ed al patrimonio librario e documentario, donati anch'essi alla comunità cesenaticense, che rimandano alla vita ed all'opera di Moretti. Nato a Cesenatico il 18 luglio 1885, Moretti si dedica giovanissimo alla letteratura. Nell'archivio morettiano figurano, oltre ai testi pubblicati (a cominciare dalle prime novelle e poesie, attorno al 1902-1903 e dagli articoli e saggi scritti per vari giornali e riviste), manoscritti e appunti relativi all'intera produzione letteraria: dal primo romanzo, "Il sole del sabato" del 1916 alle "Poesie scritte col lapis", del 1910, ai libri più noti ("I puri di cuore", 1923; "L'Andreana", 1938; "La vedova Fioravanti", 1941) dove lo scrittore narra storie di semplice quotidianità, fino a "I Grilli di Pazzo Pazzi" del 1951 ed alle ultime raccolte poetiche, come "Diario senza le date" del 1966. Un importante nucleo archivistico è costituito dal carteggio morettiano, che rivela l'ampiezza e l'intensità dei rapporti e delle amicizie di Moretti con poeti, scrittori, artisti ed intellettuali del suo tempo. Fondi librari e documentari di altri scrittori sono stati di recente donati alla casa-museo.
The Museum, located in the home formerly belonging to the renowned writer Marino Moretti, displays mementos, documents, painting, manuscripts, and letters that provide an in-depth look at this famous poet and writer. The museum home is also a renowned research centre on 20th century literature, and promotes cultural activities and research along with actions aimed to protect, promote, and valorise its heritage. The writer’s former home, which overlooks the canal port, was purchased by the municipality of Cesenatico in 1980 in keeping with the wishes expressed by Moretti’s sister Ines in her will. The building’s structure and furnishings (which include antique furniture, paintings, and engravings from various eras) remain nearly intact, as do its books and the documents on Moretti’s life and work, which were also donated to the citizens of Cesenatico. Moretti was born in Cesenatico on July 18, 1885, and began devoting himself to literature at a very young age. Along with his published writings (starting with his first short stories and poems, published around 1902-3,and his articles and essays for various newspapers and magazine), Moretti’s archives also hold manuscripts and notes on his entire literary output: from his first novel, 1916’s “Il sole del sabato” to 1910’s “Poesie scritte col lapis”, and from his best-known books (“I puri di cuore”, 1923; “L'Andreana”, 1938; “La vedova Fioravanti”, 1941) where Moretti writes about simple everyday happenings, to 1951’s “I Grilli di Pazzo Pazzi” and the last collections of his poems, such as 1966’s “Diario senza le date”. Moratti’s letters make up a significant portion of the archives, and reveal the breadth and intensity of his friendships with other poets, artists, writers, and intellectuals of his time. Books and documents belonging to other writers have recently been donated to the museum home.
Casa Moretti - Cesenatico 
Casa Moretti 
12,37456697770570 
44,15739065612970 
Storia 
IT-ER-FC008 
1980 

risorse dalla linked data cloud

DATA

Licensed under Creative Commons Attribution 3.0 International (CC BY 3.0)