Open Data Day Italiano, al via la quinta edizione

Sabato 4 marzo 2017 si terrà la settima edizione dell’International Open Data Day e la quinta dell'International Open Data Day italiano: l’annuale festa mondiale dedicata ai dati aperti. Per l’occasione, i gruppi di appassionati ed esperti di open data provenienti da ogni parte del globo creeranno eventi locali per mostrare alle rispettive comunità d’appartenenza i vantaggi dei dati aperti e incoraggiare l’adozione di politiche di apertura del prezioso patrimonio informativo pubblico non solo da parte di enti ed istituzioni pubbliche, ma anche all'interno del mondo delle imprese e della società civile.

In tutto il mondo si celebreranno iniziative e incontri per capire sempre meglio come usare a fini educativi e commerciali le informazioni scientifiche, legali, cartografiche, genetiche, governative, che ogni giorno produciamo come individui e come organizzazioni. Il focus di quest'anno sarà su quattro ambiti chiave: i dati aperti nella ricerca, il monitoraggio dei flussi di denaro pubblico, gli open data ambientali e quelli relativi al campo dei diritti umani.

In Italia, dal 4 all'11 marzo, proprio in corrispondenza l’International Open Data Day, si terrà la prima settimana dell'amministrazione aperta, iniziativa promossa dal Dipartimento Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio. L'idea è quella di proporre eventi «dedicati a sviluppare la cultura e la pratica della trasparenza, della partecipazione e dell'accountability sia nelle amministrazioni pubbliche che nella società», si legge nel sito istituzionale. Saranno organizzati seminari, hackathon, dibattiti pubblici, webinar e tanto altro ancora: sette giorni di iniziative in tutta Italia per promuovere la cultura e la pratica della trasparenza, della partecipazione e dell’accountability sia nelle amministrazioni pubbliche che nella società.

Maggiori informazioni sui siti:

 

position: 
1