I LOD della Fondazione Zeri

S’intitola Zeri&Lode il progetto della Fondazione Federico Zeri, frutto di un lavoro che ha coinvolto e che continuerà a coinvolgere docenti e studiosi dell'Università di Bologna, grazie al quale viene reso disponibile online il catalogo della Fototeca sotto forma di LOD-Linked Open Data, risultato di un progetto di ricerca in digital humanities in collaborazione con il Dipartimento di Filologia Classica e il Centro di Risorse per la Ricerca Multimediale dell’Università di Bologna. Sempre a cura della Fondazione Zeri, è stato inoltre elaborato il primo repertorio online sulla Natura morta che ha messo in rete le prime 7.000 fotografie relative a dipinti italiani.

 La Fototeca Zeri è uno dei primi archivi fotografici ad avere avviato un progetto per la conversione del proprio patrimonio (circa 150.000 immagini e schede che costituiscono uno dei più importanti repertori online dedicato all’arte italiana) in Linked Open Data. Tramite questa iniziativa, la Fondazione rende disponibili i dati descrittivi di opere d’arte e fotografie, affinché siano accessibili, rintracciabili e riusabili da utenti e da altre applicazioni, secondo le esigenze del nuovo web semantico. La pubblicazione dei dati del catalogo Zeri come Linked Open Data rappresenta l’obiettivo primario di un progetto di ricerca frutto della collaborazione tra la Fondazione Federico Zeri e un team di informatici ed esperti in digital humanities dell’Università di Bologna, avviato nel 2014 e più volte presentato in contesti internazionali.

Per maggiori informazioni:

 

position: 
2